©2021

COMUNICATO – ASSEMBLEA ANNUALE DEGLI ISCRITTI 2021

COMUNICATO – ASSEMBLEA ANNUALE DEGLI ISCRITTI 2021
1 Aprile 2021 Barbara Amelotti

L’assemblea degli iscritti all’Ordine dei Giornalisti della Liguria ha approvato ieri il bilancio consultivo 2020, chiuso con un lieve utile, e quello di previsione per il 2021, previsto in equilibrio. La riunione si è tenuta per la prima volta nella storia dell’ente attraverso un canale informatico. L’utilizzo di questa modalità è stato autorizzato dal ministero di Giustizia, dicastero vigilante sull’attività dell’Ordine  per rispettare le limitazioni di legge a contenimento della pandemia Covid 19. Nella relazione introduttiva il presidente Filippo Paganini ha svolto una disanima della grave crisi del settore dell’editoria con l’inasprirsi della disoccupazione e dei fenomeni di precarizzazione, i rischi connessi alle concentrazioni editoriali, le pesanti difficoltà che sta attraversando l’istituto di previdenza della categoria, auspicando l’esito positivo del confronto con il governo su questa e su tutte le altre tematiche che interessano gli operatori dell’informazione.  Paganini ha ricordato che a causa del Covid non si sono ancora potuto svolgere le elezioni per il rinnovo degli organismi nazionali e regionali dell’Ordine, che sono in regime di prorogatio. Ha sottolineato in proposito l’urgenza di realizzare la piattaforma informatica che consenta di votare on line nei tempi più celeri.  Ha rimarcato, poi, i sacrifici e i gravi rischi affrontati dai giornalisti durante questo anno e mezzo di pandemia per garantire il diritto dell’opinione pubblica a una informazione corretta e puntuale. Molti di loro si sono ammalati. Ha ricordato, in particolare, la figura di Paolo Micai, il giornalista-videomaker ligure, ucciso dal Coronavirus, contratto nello svolgimento della sua professione e ha rinnovato la vicinanza e l’affetto ai familiari del collega scomparso. Il presidente ha anche dato notizia che l’Ordine dei Giornalisti della Liguria ha vinto un bando europeo che permetterà a una trentina di giornalisti liguri di svolgere attività formativa nella lotta contro le fake news in Finlandia, Paese in vetta alle graduatorie internazionali per libertà di stampa e per l’efficacia delle iniziative di contrasto alle false notizie. I colleghi al rientro daranno vita a seminari e corsi di formazione in Liguria per gli iscritti all’Ordine, per le università,  le scuole, le organizzazioni culturali e per i cittadini interessati in un rapporto collaborazione con le istituzioni e gli enti locali del territorio. Nel corso dell’assemblea, infine, è stato reso noto che gli iscritti all’Ordine dei giornalisti della Liguria sono 1.853, 50 in meno rispetto allo scorso anno, 587 sono i giornalisti professionisti, 27 i giornalisti praticanti e 1.100 i pubblicisti.